Peperoncino “zéfferrine” di Ostuni

Il peperoncino zéferrine di Ostuni è una varietà coltivata da sempre nell’areale della Città Bianca. Nel dialetto locale la parola “zéferrine” è addirittura sovrapposta e sostituita alla parola “peperoncino”.

Descrizione

Il peperoncino zéferrine di Ostuni è una varietà coltivata da sempre nell’areale della Città Bianca. Nel dialetto locale la parola “zéferrine” è addirittura sovrapposta e sostituita alla parola “peperoncino”.

Si tratta di una varietà mediamente piccante, con frutti dalla forma stretta e lunga di circa 40gr. A maturazione completa diventa di colore rosso intenso. I fiori e i frutti sono riuniti in grappoli con internodi molto corti.

Il peperoncino zéferrine di Ostuni è studiato da BiodiverSO ed è una varietà locale candidata, ovvero su cui si stanno approfondendo gli studi etnobotanici. Quando si troveranno dettagli storici di almeno 50 anni, essa potrà essere considerata a tutti gli effetti una varietà locale autoctona. Questo aspetto ha fatto si che BiodiverSO l’abbia ufficialmente inserito tra le varietà candidate nel suo Almanacco scaricabile cliccando qui.

Il peperoncino zéferrine di Ostuni presenta un rischio di erosione genetica (estinzione) basso.

Dettagli agronomici del peperoncino zéferrine di Ostuni

Pianta dalla buona rusticità e vigoria, resiste bene agli stress idrici, e questa caratteristica ha fatto si che nei secoli fosse selezionata dai contadini locali proprio per la sua necessità relativa di acqua. Con terreni ben organicati, come i nostri in Contrada Cervarolo, la resistenza agli stress idrici aumenta notevolmente. Una buona pacciamatura, meglio se in paglia o sfalci di erba, riduce l’evaporazione dell’acqua, con notevoli risparmi per la sua distribuzione. Inoltre con la pacciamatura si ha una buona copertura del terreno, e quindi protezione della sostanza organica dall’irraggiamento solare, che invece è strettamente necessario sulla pianta affinché cresca abbia un buon accrescimento e fruttificazione. Non sono stati riscontrati problemi con insetti.

Il sesto d’impianto è 40 x 70cm. La pianta raggiunge circa i 40-50cm di altezza, e non richiede  tutoraggio.

 

Share

Caratteristiche del prodotto

Nome botanico Capsicum annuum L.
Periodo di semina da maggio a giugno
Raccolta da luglio a settembre
Durata del ciclo colturale 4 - 7 mesi
Zone di produzione Ostuni