[:it]Rinascita degli orti urbani: presto gestione condivisa per far rivivere le colture [Il7Magazine – Brindisi][:]

[:it]Rinascita degli orti urbani: presto gestione condivisa per far rivivere le colture [Il7Magazine – Brindisi][:]

[:it]Rinascita degli orti urbani: presto gestione condivisa per far rivivere le colture [Il7Magazine – Brindisi][:]

[:it]Rinascita degli orti urbani: presto gestione condivisa per far rivivere le colture è il titolo che Il7Magazine – Brindisi, grazie alla penna di Adele Galetta, ha dedicato agli orti urbani del Comune di Ostuni.
Sabato 10 ottobre il Vicesindaco Avv. Guglielmo Cavallo ha presentato questo progetto a Narni in occasione dell’VIII Giornata del Curatore di Parchi, Giardini ed Orti Botanici. L’Associazione Italiana Curatori di parchi, giardini e orti botanici ha organizzato quest’iniziativa in collaborazione con l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Terni, la Federazione Regionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali dell’Umbria, il Comune di Narni.

A Narni si è parlato anche della nostra esperienza con i Giardini della Grata, che pur essendo privati, sono in armoniosa continuità con quelli comunali. Soprattutto essi sono stati già recuperati e messi in produzione, sebbene con grossi sforzi condotti in aridocoltura.

I partecipanti al convegno hanno mostrato molto interesse verso il progetto ostunese. Il Vicesindaco ha illustrato i dettagli normativi del Patto di Collaborazione. Esso regola i rapporti tra gli assegnatari ed il Comune di Ostuni. Ha inoltre spiegato gli obiettivi sociali, paesaggistici ed economici legati al progetto. Il nostro Antonio ha completato l’intervento mostrando i risultati che si possono ottenere gestendo con un’altra visione quei terrazzamenti.

La rinascita degli orti urbani

La rinascita degli orti urbani è già iniziata. Il Comune di Ostuni è all’opera per la realizzazione del pozzo artesiano e dell’impianto di distribuzione dell’acqua irrigua. Inoltre provvederà alla messa in sicurezza di muretti a secco ed altri manufatti funzionali alla fruizione dell’area sia da parte degli assegnatari, sia dai visitatori (cittadini e turisti). Come abbiamo già proposto qualche mese fa, il nostro sogno è di contribuire a realizzare con gli altri assegnatari un Parco della Biodiversità Orticola Pugliese. Grazie alla varietà di ortaggi che la nostra regione offre, si riuscirebbe a proporre piatti vari, ricchi, saporiti e colorati sulle tavole degli ostunesi e dei servizi di ristorazione.

Rinascita degli orti urbani

Rinascita degli orti urbani[:]

Share

No comments.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.